Velvet per il sociale

Bambino autistico non ha amici: la richiesta del padre commuove tutti

Bambino autistico non ha amici: ciò che fa il suo papà commuove tutti

Gestire un bambino autistico può essere complesso, eppure la sua integrazione è davvero fondamentale per il su corretto sviluppo. Il piccolo Christopher, alla domanda “Quali sono i tuoi amici”, ha dovuto rispondere con un malinconico “Nessuno” e il papà ha deciso di rimediare…

Christopher è un bambino come tutti gli altri, solo affetto da autismo: a volte è difficile da gestire, ma il cuore è assolutamente buono e sensibile. Tutto sembrava andare per il meglio nella sua vita ma un test fatto a scuola ha portato alla luce uno spiacevolissimo problema: alla domanda “Quali sono i tuoi amici”, lui aveva risposto “Nessuno”. Il papà ha visto il test con tutto l’elenco delle domande: nome, cognome, familiari, sport preferito, show televisivo più amato, amici… Domande semplici volte a descrivere la quotidianità dei bambini. E, come in questo caso, ad evidenziare anche una grossa criticità.

Il papà ha visto le risposte del figlio. In un primo momento ha pensato che non vi fosse niente di male ma poi ha realizzato che quelle parole si traducevano in una grossa solitudine per il piccolo. Allora ha deciso di scrivere un lungo post di denuncia su Facebook dal titolo emblematico: ‘Nessuno’. In esso ha espresso tutto il proprio rammarico per l’isolamento in cui è stato relegato il figlio. Le sue difficoltà sono evidenti – Christopher a volte ha reazioni esagerate – ma i genitori degli altri bambini dovrebbero educare i figli alla diversità e all’inclusione (LEGGI ANCHE: PAPÀ E FIGLIO AUTISTICO: IL VIAGGIO IN MOTO DIVENTERÀ UN FILM DI SALVATORES).

Bambino autistico non ha amici: ciò che fa il suo papà commuove tutti

L’uomo ha raccontato che a volte Christopher vede il fratellino intento nell’organizzare dei pomeriggi di gioco con gli amici e chiede al padre di poter invitare a sua volta qualcuno. Quando però il padre gli domanda chi aveva pensato di chiamare, lui non è in grado di fare nemmeno un nome proprio perché dopo un attimo di riflessione realizza di non avere nessuno da chiamare. Christopher non ha nessun amico e questa è la cosa in assoluto più deprimente, molto peggio dell’autismo in sé. Il post del papà è stato condiviso centinaia di volte ed è diventato virale. Per capire se avrà raggiunto il suo scopo bisognerà aspettare qualche tempo: Christopher riuscirà a trovare qualche bambino disposto a diventare suo amico e a giocare con lui?

Photo credits Facebook

Commenti

commenti

Un sito ad hoc per chi ambisce all’equilibrio tra mente, corpo e… Pancia piatta!

Perché la bellezza va ricercata dentro e, perché no, mostrata anche fuori!

Copyright © 2016 MetUp srl

To Top