Checco Zalone e il video ‘politically scorrect’ per sconfiggere la Sma

Initialize ads

Checco Zalone ha realizzato un video per sensibilizzare verso la Sla e per raccogliere fondi in favore della ricerca. Lo stile è inconfondibile e le risate (oltre alla buona azione) sono garantite.

Checco Zalone ha conquistato il pubblico italiano grazie alla sua comicità scorretta e verace, basata su cose scomode da dire ma che, nel profondo, rappresentano a pieno l’italiano medio (LEGGI ANCHE: CELENTANO PARAGONA CHECCO ZALONE ALLE MEDICINE: “MEGLIO DEL LEXOTAN PER LO STRESS”). Il video volto a promuovere la raccolta fondi per la ricerca in favore della Sma (Atrofia Muscolare Spinale) possiede le stesse caratteristiche e piace proprio per questo. È diversa dalle altre, si approccia alla malattia in maniera leggera e scanzonata, non punta sulla pietà quanto piuttosto sui difetti degli italiani.

Il protagonista del video, non a caso, è un condomino di un grande palazzo come ce ne sono tanti. Vicino al suo appartamento si trasferisce un bambino affetto da Sma e i ‘favoritismi’ cominciano a manifestarsi: bisogna far viso a cattivo gioco se lui urta la macchina nuova con la sedia a rotelle, occorre aspettare mentre il papà lo fa scendere dai montascale appositamente installati per lui, infine il sacrilegio numero 1: la rimozione del suo posto auto per fare largo al posto auto per invalidi riservato al bambino proprio lì sotto al palazzo. La reazione di Zalone è tutta da ridere, basta vedere il video in fondo all’articolo.

Checco Zalone e il video 'politically scorrect' per sconfiggere la Sma

Oltre alle risate, lo scopo è quello di spingere gli italiani a fare una donazione al 45599 proprio per raccogliere danaro e far guarire chi è affetto da Sma. Lo scopo per Zalone è decisamente sopra gli schemi: vuole che il bambino guarisca per potersela finalmente prendere con lui e porre fine ai suoi privilegi. Lo spot si inserisce in un progetto benefico che va dal 25 settembre all’8 ottobre e che si chiama “Campagna Solidale Famiglie Sma 2016”.

Il sito internet famigliesma.org spiega gli intenti dell’associazione sostenuta dal comico pugliese e dall’hashtag #eiochiamolaricerca. La Onlus è composta e gestita esclusivamente da genitori di bambini affetti da Sma e da adulti a loro volta malati. Fondata nel 2001, ora vanta diverse campagne portate a termine con successo e progetti che riescono a crescere di anno in anno. L’aiuto di Zalone è quindi più che meritato: le sue ‘scorrettezze’, prive di qualsiasi retorica, non potevano convergere in scopi più nobili.

Photo credits YouTube

Commenti

commenti