Contro forfora e capelli grassi: aceto di mele, spinaci e altre soluzioni fai-da-te

Avere la forfora o i capelli grassi è un problema molto comune, soprattutto in corrispondenza di alcune stagioni dell’anno o quando si soffre di stress e tensioni. Nulla di grave: esistono molte soluzioni naturali a portata di mano, tra cui aceto di mele spinaci.

La forfora, proprio come i capelli grassi, è un problema fastidioso ma assolutamente risolvibile. Oltre ad usare prodotti specifici (ce ne sono di tutte le fasce di prezzo), spesso la soluzione è 100 per cento fai-da-te: basta cercare bene nella propria dispensa o nel frigorifero per trovare un rimedio naturale efficace, economico e privo di qualsiasi effetto collaterale.

La prima opzione che si può scegliere è quella costituita dall’aceto di mele (LEGGI ANCHE: ACETO DI MELE: UN TOCCASANA NATURALE!): dal profondo effetto astringente, protegge il cuoio capelluto ed elimina rapidamente la forfora. L’importante è versarlo sulle cure e massaggiare a fondo per un massimo di 4 volte a settimana. Molto efficace anche l’impacco a base di spinaci freschi: dopo averli fatti bollire per circa 15 minuti, le foglie vanno messe sulla testa assicurandosi che le zone affette da forfora siano ben coperte e lasciare in posa per pochi minuti. 2-3 applicazioni consecutive, una al giorno, risolvono definitivamente il problema. Il motivo è semplice: gli spinaci contengono le vitamine A, B e C, nutrono a fondo l’epidermide e bilanciano il rapporto tra parte grassa e parte acquosa della pelle.

Contro forfora e capelli grassi: aceto di mele, spinaci e altre soluzioni fai-da-te

Dall’armadietto dei liquori si può prendere il rum per mischiarlo all’olio d’oliva: 3
cucchiai del primo e 12 del secondo costituiranno un preparato da passare sui capelli prima di andare a dormire per 4 sere di seguito. Il rum evita che i capelli si secchino, mentre l’olio combatte la forfora poiché protegge i vasi sanguigni grazie all’acido linoleico e acido oleico in esso contenuti. Stesso discorso per i chiodi di garofano, fortemente antinfiammatori e antibatterici. Bisogna lasciarne macerare un cucchiaino per una notte intera in un bicchiere di rum bianco, per poi frizionare i capelli con il composto ottenuto e infine lavarli bene. Tra gli oli essenziali va benissimo quello al geranio, ricco di tannini e resina, mentre come tisana può essere utile quella al tarassaco poiché depura la pelle in profondità.

Photo credits Facebook

Commenti

commenti