Kids

William e Kate sulle Alpi con i piccoli George e Charlotte: i benefici della neve per i bambini

William e Kate sulle Alpi con i piccoli George e Charlotte: i benefici della neve per i bambini

Il principe William ha passato qualche giorno sulle Alpi insieme alla moglie Kate e ai due piccoli eredi. Per i bambini si è trattato della prima gita sulla neve, un’esperienza che riserva numerosi benefici: si rafforzano le difese immunitarie e si combattono le allergie.

Sembrerebbe una normale vacanza in montagna con la famiglia, se i soggetti della foto non fossero il principe William, la duchessa di Cambridge Kate Middleton e i loro figli George (2 anni) e Charlotte (10 mesi). I reali d’Inghilterra hanno deciso di passare qualche giorno in una località segreta delle Alpi francesi e hanno concesso ai fotografi di scattare qualche flash, pur salvaguardando la propria privacy e gustandosi qualche giorno in compagnia della famiglia al completo. La scelta di gustarsi questo soggiorno sulla neve farà bene agli adulti ma farà ancora meglio ai bambini, visto che la neve e l’aria aperta riservano numerosi benefici soprattutto a loro.

Alle preoccupazioni dei genitori, ansiosi di coprire i propri figli per impedire che ‘prendano freddo’, si sovrappongono i pareri contrari dei pediatri. Chiuderli in casa non li salvaguarderà dai malanni di stagione né dalle allergie. Al contrario, i piccoli saranno ancora più esposti al rischio di contagi e infezioni. Meglio farli stare all’aria aperta, approfittando delle ore di luce e coprendoli a sufficienza. In particolar modo, concedersi qualche giornata sulla neve aiuta i bambini a sviluppare il proprio sistema immunitario e a reagire meglio alle allergie. Al pari del mare, che grazie allo iodio rivitalizza l’organismo e aiuta le vie respiratorie, la montagna è particolarmente indicata per combattere l’asma e liberare i polmoni.

Entrambi gli scenari rientrano nella ‘climaterapia’, per questo respirare a fondo si può rivelare davvero curativo soprattutto nelle categorie più a rischio quali gli anziani e, appunto, i bambini. Gli effetti benefici si accentuano al di sopra del 1200 metri, quando l’aria è più rarefatta e l’ossigenazione di corpo è tessuti raggiunge i massimi livelli. In caso di asma, riniti allergiche e problemi respiratori in generali, la decisione di andare in montagna e concedersi un po’ di tempo all’aria aperta va considerata saggia in qualsiasi stagione. Senza contare il divertimento: i bambini possono giocare in libertà e godersi una piccola fuga dalla quotidianità tanto curativa quanto spassosa.

Photo credits Facebook

Commenti

commenti

Un sito ad hoc per chi ambisce all’equilibrio tra mente, corpo e… Pancia piatta!

Perché la bellezza va ricercata dentro e, perché no, mostrata anche fuori!

Copyright © 2016 MetUp srl

To Top