Esercizi a casa

Esercizi con elastici: 15 minuti al giorno bastano per dimagrire

Esercizi con elastici

[checklist][/checklist]Avete mai pensato di usare gli elastici al posto dei pesi per il vostro allenamento casalingo? Le fasce elastiche sono più comode dei pesi perché meno ingombranti e più facili da tenere in casa o anche da portare in viaggio per avere sempre a portata di mano un attrezzo in più per tenersi in forma. Servono a tonificare braccia, gambe, schiena e addominali, ma quali esercizi sono più indicati? Quindici minuti di allenamento, preferibilmente prima di colazione ogni giorno, sono sufficienti per dimagrire e per allenare i muscoli.

LEGGI ANCHE: DODICI ESERCIZI IN SETTE MINUTI

  • Flessioni per i muscoli delle braccia: in posizione prona con l’elastico dietro la schiena, tenendolo con le mani a terra
  • Per tonificare gambe, braccia e schiena: in piedi a gambe leggermente divaricate e con l’elastico sotto le scarpe, tenendolo con le mani e con le braccia lungo i fianchi, piegarsi sulle gambe e contemporaneamente sollevare le braccia, piegandole verso il petto o, per aumentare la difficoltà, tese sopra la testa
  • Per rassodare glutei e la parte esterna delle gambe: distese su un fianco, a gambe tese, legare l’elastico alle caviglie (non eccessivamente stretto) e tenendosi in posizione appoggiata su un gomito ed una gamba ben ferma ed appoggiata a terra, sollevare l’altra gamba fino al limite massimo e tenerla in alto per qualche secondo

LEGGI ANCHE: PANCIA PIATTA CON CINQUE MINUTI DI ESERCIZI

  • Per lavorare la parte interna delle cosce: in piedi con l’elastico intorno ad una caviglia e fissato ad una porta o un mobile che non si sposti, portare una gamba davanti all’altra, ben fissa a terra, incrociandola e tirando così l’elastico
  • Esercizi per addominali e braccia: sdraiate supine, con le gambe tese, mettere l’elastico sotto le suole delle scarpe e tenerlo con entrambe le mani; alzarsi facendo forza sugli addominali e contemporaneamente piegare le braccia e tirare l’elastico verso di sè
  • Per gli addominali laterale: fissare l’elastico ad un’estremità tenendo l’altra con entrambe le mani; piegare le ginocchia leggermente e girare il busto, tenendo gli addominali ben stretti, la schine dritta, le scapole aperte e i gomiti uniti

Infine basta un po’ di stretching per stirare i muscoli ed evitare la formazione di acido lattico.

Foto by Facebook

Commenti

commenti

Un sito ad hoc per chi ambisce all’equilibrio tra mente, corpo e… Pancia piatta!

Perché la bellezza va ricercata dentro e, perché no, mostrata anche fuori!

Copyright © 2016 MetUp srl

To Top